Sigillatura dei denti: a cosa serve? Quando effettuarla?


La sigillatura dei denti (solchi e fossette) ossia della superficie masticante degli elementi dentari permanenti è una procedura odontoiatrica preventiva utilizzata da molti anni e raccomandata a tutti i bambini a partire dai 6-7 anni di età.

L’operazione di sigillatura impedisce la formazione della carie nei denti, in particolare nei molari più esposti degli altri ai processi cariogeni perché presentano, in maniera assolutamente naturale, solchi profondi e numerosi all’interno dei quali è più facile il deposito di placca e batteri!
La carie è provocata dagli acidi prodotti dai batteri presenti sul dente che, elaborando il cibo, producono acidi che sciolgono lo smalto dentario creando una cavità che col passare del tempo può approfondirsi fino ai tessuti vivi del dente provocando forte dolore.

Perché è consigliata la sigillatura dei denti e quali sono i vantaggi?

Tutti sappiamo che prevenire è meglio che curare, è diventato un tormentone, ma la prevenzione non è mai sufficiente, specie se parliamo di carie!
La sigillatura dei denti è consigliata a tutti quei pazienti che hanno un maggiore rischio di essere colpiti da questo fastidioso e doloroso problema.
Purtroppo i soggetti più esposti ai processi cariosi sono i bambini che sono molto golosi di caramelle, di dolciumi e bibite zuccherate in generale; in più non hanno ancora sviluppato l’adeguata manualità per lavarsi i denti correttamente con lo spazzolino. Poiché la carie è il nemico numero uno dei bambini per poterli proteggere davvero in modo efficace, si consiglia la sigillatura dei denti!

Vediamo insieme tutti i PRO della sigillatura dei denti:

– Come suddetto un bambino di 6-7 anni non ha la manualità necessaria per usare al meglio lo spazzolino e il dentifricio. Se non aiutato da un adulto avrà difficoltà a pulire correttamente i molari perchè hanno una posizione molto arretrata. L’applicazione della sigillatura permette invece una più semplice detersione di questi denti la cui superficie, resa più liscia, tratterrà molti meno residui alimentari e batteri riducendo così il rischio di carie.

– La sigillatura dei denti si esegue in modo semplice e veloce senza danneggiamento dello smalto. È un’operazione totalmente indolore e non richiede l’uso di anestesia, favorendo così fin dalla tenera età l’instaurarsi di un buon rapporto di fiducia tra dentista e piccolo paziente.

– Si utilizzano materiali che non macchiano i denti. La sigillatura dei denti infatti prevede l’applicazione di una resina fluida, detta sigillante, sul fondo di solchi e fossette, che viene poi fatta indurire con una fonte di luce specifica. In questa maniera si crea una vera e propria “pellicola protettiva” a livello dei solchi che sono le aree più difficili dapulire a causa della loro profondità. Visto che la carie si sviluppa molto più velocemente nei bambini rispetto agli adulti, i sigillanti devono essere applicati appena possibile, ovviamente prima che la carie abbia avuto la possibilità di manifestarsi.

– Il trattamento non interferisce con la fisiologica “chiusura” della bocca del bambino. Tra il prima e il dopo non sentirà nessuna differenza nella masticazione.

– La sigillatura se realizzata con estrema cura ed attenzione ha una durata di diversi anni e ha un rapporto costo beneficio molto vantaggioso perché evita di doversi sottoporre alle otturazioni, il classico metodo per eliminare le carie.

Come si esegue la sigillatura dei denti?

Il dentista pulisce con molta cura i denti per rimuovere possibili residui alimentari e batteri, poi si trattano chimicamente le superfici da sigillare per facilitare la presa del fluido. Il sigillante liquido viene pennellato sulla superficie del dente che si deposita nei solchi e nelle fosse, alcuni sigillanti si induriscono con l’esposizione all’ariamentre altri richiedono l’applicazione di luce visibile o ultravioletta. Così il sigillante può fare da barriera contro gli agenti cariogeni nei punti della dentatura più difficili da raggiungere. La carie non avrà inizio perché i batteri che la provocano sono privati, grazie alla presenza del sigillante, del cibo e dell’ossigeno di cui hannobisogno per vivere e moltiplicarsi!

Di solito la sigillatura dei denti dura qualche anno, nonostante questo la sua durata può essere ridotta dalla natura abrasiva di alcuni cibi. In questo caso si può ripetere il procedimento dove il sigillante è stato danneggiato. Se invece il processo cariogeno è già iniziato, è ormai troppo tardi per applicare i sigillanti come misura preventiva.

È importante comunque rispettare alcune indicazioni riguardo alle sigillature:
si applicano solo sui denti sani e sono tanto più efficaci quanto più precocemente sono effettuate. Assolutamente non sostituiscono una corretta igiene orale. Non si deve abbassare la guardia, anche se le sigillature ci danno più sicurezza questo non implica lavare meno i denti ed andare meno dal dentista.
Anche se hanno una durata di diversi anni visto che si usurano con il tempo, devono essere periodicamente controllate dall’odontoiatra ogni 6-12 mesi per non lasciare scoperta alcuna zona dentaria dalla loro protezione.

In definitiva la corretta terapia di sigillatura dei denti è importantissima per promuovere il mantenimento della salute del cavo orale del bambino!

Vuoi restare informato sulla prevenzione?
Segui la nostra pagina Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *