Impianti dentali: in quali casi

Le diverse soluzioni di intervento

1. Perdita di un dente singolo

2.2

 

Se si è perso un dente singolo è possibile riempire la lacuna formatasi ricorrendo ad un impianto con pilastro, senza utilizzare nessun dente adiacente come supporto.

Anche dal punto di vista estetico l’impianto è la soluzione migliore.

 

 

2. Perdita di più denti

3.2

Gli impianti possono coprire anche lacune più grandi facendo da supporto per la ricostruzione che può essere fissa o mobile.

Si può optare per inserire un impianto per ogni dente oppure utilizzare il supporto di due impianti per ponti a più elementi.

Qualora venga a mancare una serie finale di molari, gli impianti sono l’unica alternativa valida ad una protesi parziale mobile.

 

3. Perdita di tutti i denti dell’arcata superiore, inferiore o di entrambe.

4.1Qualora tutta la bocca sia sprovvista di denti, gli impianti possono fungere da supporto per una protesi totale che viene fissata ad essi con un doppio sistema di ancoraggio: una parte viene fissata in modo permanente sugli impianti mentre la sua corrispondente viene incorporata nella protesi stessa.

Al termine del processo le due parti si uniscono in modo stabile come un bottone a pressione, lasciandovi  però liberi di estrarre agilmente la protesi per le operazioni di pulizia.

Una volta inserite le radici artificiali la vostra protesi mobile può essere quindi fissata all’arcata in modo sicuro e stabile.