Sedazione cosciente

sedazione cosciente

Cos’è?

La sedazione cosciente è una tecnica anestesiologica utilizzata per provocare una condizione di rilassamento, amnesia e controllo del dolore durante una procedura diagnostica o chirurgica mediante la somministrazione di farmaci sedativi per via endovenosa o inalatoria.

La percezione di sentirsi toccare, il formicolio alla testa, la sensazione di testa vuota e di “leggerezza” sono tutte reazioni normali alla sedazione: potrà esserci anche un senso di sonnolenza ma non di completa perdita di coscienza in quanto la sedazione non è un’anestesia generale.

La sedazione cosciente è una pratica controllata, sicura ed efficace che permette al paziente di superare lo stress odontoiatrico e al Medico Dentista di lavorare con tranquillità su un paziente collaborativo e perfettamente a suo agio.

La sedazione cosciente non comporta la perdita dei riflessi protetti, cioè la capacità di mantenere autonomamente la pervietà delle vie aeree e di rispondere in modo adeguato agli stimoli fisici e ai comandi verbali.

A chi serve?

Serve a tutti i pazienti ai quali lo stress o la paura impediscono di portare a termine l’intervento odontoiatrico.

Serve al paziente adulto che trova una soluzione definitiva e piacevole alle sue ansie.

Serve al fobico che altrimenti si lascerebbe curare con difficoltà.

Serve ai bambini perché permette di affrontare le sedute odontoiatriche senza ansia o timori.

Esistono comunque delle controindicazioni alla sedazione cosciente che vengono evidenziate durante la visita e la raccolta dell’anamnesi durane il colloquio iniziale del paziente con il Medico Dentista e poi con il Medico Anestesista.

Quando si usa?

La scelta viene lasciata al paziente ed è sempre eseguibile salvo la presenza di controindicazioni. È consigliabile nelle operazioni più invasive, come nelle operazioni più semplici che infastidiscono o rendono ansioso il paziente come ad esempio nell’igiene orale, nella presa delle impronte dentali, nell’igiene approfondita delle radici dei denti o nella levigatura delle radici e in tutti gli atti chirurgici di implantologia, parodontologia, estrazioni dentarie, otturazioni o devitalizzazione dei denti.

Come si esegue?

La sedazione cosciente può essere eseguita con molte tecniche, una di queste consiste nell’inalazione di una miscela, a percentuale fissa e non tossica, di Protossido di Azoto e Ossigeno attraverso una mascherina nasale.

Il Protossido di Azoto è un gas conosciuto, sperimentato e usato fin dal 1800. Non si conoscono allergie a questo gas, non è metabolizzato dall’organismo e viene eliminato con la respirazione. Gli effetti della sedazione cosciente sono immediati e reversibili in pochi minuti.

Il paziente dovrà comunque trattenersi in studio per un adeguato periodo di osservazione clinica dopo il trattamento.

Ha delle complicanze?

La sedazione cosciente è una metodica sicura ed ampiamente utilizzata in tutto il mondo, tuttavia, come accade per tutti i trattamenti medici, anche se attuata in maniera corretta non è esente da complicanze quali:

  • complicazioni respiratorie e da broncospasmo
  • complicazioni cardiocircolatorie (abbassamento della pressione con sudorazione, nausea e talvolta vomito)
  • nausea e vomito

Ha delle controindicazioni?

  • cavità con gas (pneumotorace)
  • occlusione intestinale
  • traumi cranici e facciali
  • enfisema bolloso
  • occlusione orecchio medio
  • carenza di vitamina B12
  • BPCO bronchite, enfisema
  • otite media
  • pregressi interventi oftalmologici
  • claustrofobia
  • deformità maxillo-facciale e/o ostruzioni nasali
  • gravidanza
  • trattamento con bleomicina solfato
  • deficienza di metilenetetraidrofolato redatti

Valutazione e monitoraggio del paziente

La valutazione del paziente deve essere effettuata qualche giorno prima dell’intervento dal Medico Dentista e Anestesista allo scopo di prendere le decisioni necessarie ad una buona riuscita del trattamento.

Nel corso della valutazione dovranno essere identificate le tecniche chirurgiche e di sedazione più adatte al paziente in relazione alle sue condizioni clinico-fisiche.

Al paziente sarà chiesto di compilare un questionario anamnestico e verranno fornite tutte le informazioni e le norme comportamentali alle quali si dovrà attenere scrupolosamente (es. assunzione di farmaci, digiuno perioperatorio, accompagnamento a Studio, possibilità di guidare mezzi meccanici o prendere decisioni importanti dopo la procedura ecc.) per la corretta riuscita della procedura e nel massimo confort e sicurezza del paziente.

Sempre nel corso della valutazione verrà raccolto il Consenso Informato.

Durante la sedazione saranno monitorizzati i principali parametri vitali.

Lo Studio mette a disposizione un Medico Anestesista per tutta la durata della procedura.